Figli della Divina Provvidenza (FDP)

A  B  C  D  E  G  H  I  J  K  L  M  N  O  P  Q  R  S  T  U  V  W  Z

ordine alfabetico per Cognome

 

 Necrologio Figli della Divina Provvidenza (ricordati nel giorno anniversario)  

 

M (107)

1.      Macalli Andrea

2.      Magnani Mario

3.      Maidana Emilio Jose

4.      Majdak Boleslaw

5.      Malaman Giannino

6.      Malavolti Adriano

7.      Malfatti Paolo

8.      Manca Giovanni Battista

9.      Mancin Mario

10.  Mancini Antonio

11.  Mancini Giovanni

12.  Mancini Tullio

13.  Manduca Eugenio

14.  Manfreda Emilio

15.  Manfrin Mario

16.  Manghisoni Alessandro

17.  Mangino Amedeo

18.  Marabotto Biagio

19.  Marchi Lorenzo Bernardo

20.  Marchione Manfredo

21.  Marengo Manuel

22.  Mariani Enrico

23.  Mariani Pietro fra Igino

24.  Mariano Giulio

25.  Marin Pasqualino

26.  Marinacci Filino

27.  Marozzi JosÚ Agustin

28.  Marra Nicola

29.  Martello Remigio

30.  Martini Ermenegildo

31.  Martini Giuseppe

32.  Martinotti Pietro

33.  Martinez Ramon Beniamin

34.  Martins De Araujo Joaquim J.

35.  Masante Simone

36.  Mascalin Umberto

37.  Masci Salvatore

38.  Mase Gino

39.  Masi Adelmo

40.  Masiero Giuseppe

41.  Masolini Adone

42.  Massardi Mario

43.  Massardi Pietro

44.  Massignan Noe

45.  Mastrangeli Fulvio

46.  Masucci Pasquale

47.  Masuri Pietro

48.  Matczak Mieczyslaw

49.  Mateus Joao Clemente

50.  Matricardi Carlo

51.  Mattei Vincenzo

52.  Matteucci Raffaele

53.  Mattioli Alvio Eraclio

54.  Mauri Antonio

55.  Mazza Pasquale

56.  Mecozzi Pacifico

57.  Meinero Biagio

58.  Meinero Giorgio

59.  Mellera Pietro

60.  Melli Francesco

61.  Melomo Antonio

62.  Melomo Michele

63.  Mendes Leonildo

64.  Mendicino Antonio

65.  Mendiguchia Tomas

66.  Meneghetti Giuseppe

67.  Menegus Giovanni Battista

68.  Mercati Carlo

69.  Merino Ignacio

70.  Merlo Luigi

71.  Mezzalira Angelo

72.  Mezzanotte Egidio

73.  Michalski Vladimiro

74.  Michelin Vittorio

75.  Michieletto Carlo

76.  Micozzi Benedetto

77.  Migliore Jose Bartolomeo

78.  Migliore Pietro

79.  Milanese Lodovico

80.  Milani Giuseppe

81.  Mincarelli Carmine

82.  Mis Antonio

83.  Misa Paolo

84.  Misiowiec Eugeniusz

85.  Missagia Alfredo

86.  Mocali Rino

87.  Molina Dagoberto

88.  Moncalieri Fausto

89.  Monea Domenico

90.  Montagna Giuseppe

91.  Montagna Mauro

92.  Morelati Cesare

93.  Moreno Roberto

94.  Moretti Giuliano

95.  Morini Domenico

96.  Morlupi Raul

97.  Moro Angelo Antonio

98.  Moro Giambattista

99.  Moroni Placido

100.                     Mostarda Cezario

101.                     Mrotek Maciej

102.                     Mugnai Angelo

103.                     Mura Sergio

104.                     Mussa Giuseppe

105.                     Mussatti Giovanni

106. Musso Giuseppe

107. Mustacchio Arturo

Sac. Pasqualino MARIN

da Piove di Sacco (Padova), passato al Signore a Piove di Sacco il 27 aprile 1993, a 35 anni di etÓ, 15 di professione religiosa e 7 di sacerdozio. Riposa nel cimitero di Correzzola (Padova)

 

Un altro frutto caduto dall'albero rigoglioso e promettente di frutti della Piccola Opera. Dopo il compianto Don Gianni Vanzetto, anche Don Marin se n'Ŕ tornato al cielo, con la freschezza della sua giovent¨ e il sogno nel cuore di tanto bene da compiere.

Nel presentare la sua domanda per i voti perpetui (8.12.1982) egli scriveva al Direttore Generale: "Lo chiedo con gioia, gustando la bellezza che la perenne consacrazione a Dio nella Congregazione dei Figli della Divina Provvidenza porta con sÚ; con trepidazione, riconoscendo la grandiositÓ del dono di Dio e la meschinitÓ della mia persona; con fiducia nella grazia di Dio, in Maria, alla quale sono legato da un particolare vincolo di devozione e di affetto, in Don Orione e nella Congregazione: intendo abbracciare e amare fino alla morte il carisma del Fondatore. Lo Spirito Santo che ha guidato Don Orione alla santitÓ, plasmi il mio cuore secondo il Cuore di Cristo, a gloria del Padre, per il bene degli uomini".

Un profondo lavorio della propria anima per l'acquisto pieno delle virt¨ cristiane e religiose, a maturazione - per la gloria di Dio e il pi¨ desiderato bene della Congregazione - di un carattere sensibilissimo, generoso, ben dotato, industrioso e disponibile, amante dell'arte e della cultura, sostenuto e guidato da intelligenza vivida e pronta, si intrecciava, in questo caro Confratello con la sperimentazione, lunga e dura, della sofferenza fisica, che lo ha afferrato del tutto quasi subito dopo l'ordinazione sacerdotale, ricevuta il 7 settembre 1985.

Nato l'8 luglio 1957, aveva avuto una giovinezza sorrisa dalla vocazione a soli 11 anni, quando venne accolto nel piccolo seminario di Campocroce (Venezia); qui anche fece le medie, seguite dal ginnasio nel seminario di Buccinigo (Como) e dal liceo con maturitÓ classica a Villa Moffa (Bra Cuneo) (1973-76).

Fece il noviziato a Velletri (1976-77), emettendo alla fine la prima professione (15.9.1977) per passare poi al tirocinio presso l'Istituto per ragazzi di Cuneo e frequentare poi il biennio teologico presso il Santuario della Guardia in Tortona.

Giunto al teologico maggiore di Roma Monte Mario nel 1980, cominci˛ a risentire la salute compromessa da una forma di anemia mediterranea, che and˛ sempre aggravandosi, con esiti cancerogeni al cervello, riducendolo al bisogno di continue cure a Cuneo e Trebaseleghe. Un calvario sopportato con fortezza cristiana e orionina, seguito dalle preghiere dei fratelli della Congregazione, dalla sollecitudine dei Superiori, ed ora dal comune rimpianto fraterno per un sacerdote giovane, dotato e pio, che avrebbe potuto compiere tanto bene al servizio dei santi ideali e dei vasti impegni della Congregazione.

Atti e comunicazioni della Curia Generale - gennaio aprile 1993