Figli della Divina Provvidenza (FDP)

A  B  C  D  E  G  H  I  J  K  L  M  N  O  P  Q  R  S  T  U  V  W  Z

ordine alfabetico per Cognome

 

 Necrologio Figli della Divina Provvidenza (ricordati nel giorno anniversario)  

 

R (53)

 

1.      Raboszuk Eugeniusz

2.      Rachota Czeslaw

3.      Radaelli Enrico

4.      Raffa Bruno

5.      Raffa Vincenzo

6.      Raineri Luigi

7.      Ramognini Bartolomeo

8.      Rampin Igino

9.      Rapsiewicz Andrezej

10.  Rastelli Ennio

11.  Ratajek Jozef

12.  Ratti Lorenzo

13.  Ravazzoli Alberto

14.  Ravera Carlo

15.  Re Andrea

16.  Re Luigi Francesco

17.  Re Vincenzo

18.  Rebora Nicola

19.  Reggiani Agostino Fra Redento

20.  Remis Pinera Martino

21.  Renaudo Pietro

22.  Renzini Alfredo

23.  Repiccioli Domenico

24.  Riondato Luigi

25.  Ripepi Domenico

26.  Risi Giuseppe

27.  Risi Roberto

28.  Riva Alfredo Enrico

29.  Riva Angelo

30.  Rivano Raffaele

31.  Rizza Corrado

32.  Rizzi Gino

33.  Rizzo Antonio

34.  Rocca Gaspare

35.  Rodler Augusto

36.  Rodriguez Gonzalez Jesus

37.  Rodriguez Pastrana Juan A.

38.  Roggia Tommaso

39.  Rosato Nicolas

40.  Rosin Giuseppe

41.  Rossi Bernardo

42.  Rossi Nerino

43.  Rossi Oreste

44.  Rossi Valerio

45.  Roszak Taddeo

46.  Rotta Pasquale

47.  Rubinelli Giovanni

48.  Ruggeri Antonio

49.  Ruggeri Attilio

50.  Ruggeri Pasquale

51.  Ruiz Calleja German

52.  Russo Michele

53.  Ryzko Zygmunt

áCOAD. FR. RIZZA CORRADO

    

áá

da Noto (Siracusa), passato al Signore nella Casa di Floridia (Siracusa) il 31 ottobre 1989 a 59 anni di etÓ e 31 di professione religiosa. Riposa nel cimitero di Floridia (Colombaie n. 371)

 

Nato il 13 febbraio 1930 venne accolto all'Eremo di San Corrado di Noto il 15 gennaio 1945, dimostrando sempre una viva propensione al servizio religioso, pur nella limitatezza delle doti intellettuali e pratiche. Aspir˛ sempre alla vita ritirata e alla preghiera, per qualche tempo portando l'abito di Eremita col nome di Fra Mauro, ma poi ripieg˛ sulla missione di buon fratello coadiutore.

Dall'ottobre 1957 compý il suo noviziato nella Casa Gaspare Goggi di Montebello, buona fucina in quel tempo di fratelli coadiutori: profess˛ la prima volta nella festa della Mater Dei 1958.

Fece poi la professione perpetua alla Colonia S. Maria di Roma nella festa dell'Immacolata 1964, dove fu dapprima destinato e rimase per alcuni anni fino al 1968, quando pass˛ al Piccolo Cottolengo di Via Poerio in Roma e nel 1972 a Velletri. Nel 1975 lo troviamo all'Istituto per orfani della Camilluccia e, nel 1984, di nuovo al Piccolo Cottolengo di Roma, donde fu destinato alla nuova Istituzione benefica dell'Opera in Floridia, (Siracusa).

Anima estremamente semplice, visse tuttavia sempre con interiore entusiasmo la pratica religiosa e l'attaccamento ai confratelli e alla Congregazione.

Am˛ il lavoro e si don˛ all'Opera nel sacrificio volenteroso e lieto, seguendo con umiltÓ le indicazioni di superiori e confratelli. Servý il Signore nella fedeltÓ e nel fervore degli indotti veramente timorati di Dio.

Atti e comunicazioni della Curia Generale, settembre ľ dicembre 1989