Figli della Divina Provvidenza (FDP)

A  B  C  D  E  G  H  I  J  K  L  M  N  O  P  Q  R  S  T  U  V  W  Z

ordine alfabetico per Cognome

 

 Necrologio Figli della Divina Provvidenza (ricordati nel giorno anniversario) 

 

áááááááááááááááá C (111)

 

1.      Cabras Angelo

2.      Cabri Mario

3.      Cacciola Pietro

4.      Cacciotti Saturno

5.      Cacciutto Luigi

6.      Cagnacci Gabriele

7.      Caione Luigi

8.      Calegari Adriano

9.      Callegari Giuseppe

10.  Calzolari Cincinnato

11.  Camilloni Renato

12.  Camilloni Romolo

13.  Camorani Arcangelo

14.  Campanelli Nazareno fra Bernardino

15.  Campanini Giovanni

16.  Campos Taitson Fernando

17.  Canavese Ernesto

18.  Candoni Luigi

19.  Canini Eliseo

20.  Canini Eugenio Fausto

21.  Cano Marcellino

22.  Cantoni Lino

23.  Capelli Fausto

24.  Capettini Ernesto Fra Romualdo

25.  Cappelletto Luigi

26.  Caprioli Giovanni

27.  Carbone Giuseppe

28.  Carbonelli Luigi

29.  Carboni Antonio

30.  Cardona Antonio

31.  Carello Giuseppe

32.  Carletti Vincenzo

33.  Carminati Giovanni Battista

34.  Carminati Luigi

35.  Caronti Emanuele

36.  Carradori Gino

37.  Carvalho Luis Fernando

38.  Casa Francesco

39.  Casanova Consier Felice

40.  Casati Giovanni

41.  Casciola Brizio

42.  Cassol Arcangelo Raffaele

43.  Cassulo Mario

44.  Castagnetti Francesco

45.  Castegnaro Antonio

46.  Castellaro Evasio

47.  Castiglione Giuseppe

48.  Castiglione Salvatore

49.  Cavaliere Ferdinando

50.  Cavalli Guglielmo

51.  Cavallo Giuseppe

52.  Cavani Adolfo

53.  Cavarretta Giuseppe

54.  Cavarretta Ignazio

55.  Cavazzoni Fernando

56.  Ceccarelli Gaetano

57.  Ceccato Mario

58.  Cenci Francesco

59.  Cerasani Antonio

60.  Cerruti Giacomo

61.  Cesaretti Carlo

62.  Cesaro Albino

63.  Cezario Jazi Custodio

64.  Chiaratti Gaetano

65.  Chiarini Enito

66.  Chiavassa Bernardino

67.  Chiocchetti Emilio

68.  Chiocchia Domenico

69.  Chizzini Cornelio

70.  Chwilowicz Aleksander

71.  Ciacci Nazareno

72.  Ciccioli Francisco

73.  Ciccioli Remo

74.  Cichy Jozef

75.  Cicolini Bruno

76.  Cicuttini Giuseppe

77.  Ciolli Enrico

78.  Ciolli Paride

79.  Ciuffarella Giobatta

80.  Coata Paolo

81.  Codutti Luigi

82.  Collina Marino

83.  Colombara Vittorio

84.  Comba Ottavio Giovenale

85.  Confalonieri Giuseppe

86.  Contardi Enrico

87.  Conti Ettore

88.  Contoli Giuseppe

89.  Corazza Cesare

90.  Corona Germano

91.  Corrado Alberto

92.  Corriga Ignazio Francesco

93.  Corro Ettore Antonio

94.  Costamagna Costanzo

95.  Costantini Luigi

96.  Costanzi Ivo

97.  Cotani Carlo

98.  Crapelli Giovanni

99.  Cremaschi Giulio

100. Cremaschi Ippolito

101. Cremasco Angelo

102. Crescenzi Rocco

103. Cressotti Giuseppe

104. Cribellati Felice

105. Cruciani Giovanni

106. Cruciani Ugo

107. Cuciz Alberto

108. Cupini Andrea

109. Curci Aldo

110. Curetti Giuseppe

111. Cutarelli Carlo

Sac. Castiglione Giuseppe

  da Forýo d'Ischia (Napoli), morto a Savignano Irpino (Avellino) il 16 dicembre 1986, a 59 anni di etÓ, 43 di Professione e 33 di Sacerdozio. Riposa a Forio DĺIschia (NA)

       Venne accolto nel piccolo seminario di Sant'Oreste (Roma). Indossato a Tortona l'abito sacro (8.8. 1939) termin˛ i corsi ginnasiali a Buccinigo d'Erba (Como). Fece il suo noviziato nell'anno 1942 - '43 a Villa Moffa, dove profess˛ la prima volta nella festa dell'Assunta 1943.

Sempre a Villa Moffa complet˛ il liceo, donde pass˛ tirocinante ed insegnante all'Istituto "San Filippo" di Roma. Aveva pronunciati i Voti perpetui il 15.8. 1949. Completata la teologia a Tortona nel periodo 1949 -1953, venne ordinato sacerdote il 29 giugno 1953.

Svolse le primizie del ministero sacerdotale tra gli handicappati a Napoli, in via Donnalbina, e nel 1957 a Messina tra gli orfani, anche quale consigliere di quell'Istituto. Nominato direttore a Pescara, vi trascorse gli anni di sacrifýcio e di attesa che prepararono l'attuale fioritura di bene. Nel 1964 venne destinato direttore e parroco della chiesa di "Santa Maria della Croce" in Foggia, rimanendovi sino al 1975, quando gli fu affidata la parrocchia della "Madonna Pellegrina" ili Sulmona (L'Aquila) e successivamente nell'ottobre 1978 quella di "Ognissanti" nel quartiere Appio dý Roma. Nell'autunno 1984 divenne parroco e poi direttore a Savignano Irpino, nella Casa Pensionato dove lo ha colto improvvisa la morte, che a lui non dovette riuscire inattesa, date le condizioni di salute, dalle quali fu provato negli ultimi anni.

Ebbe il dono di una attraente predicazione e di un facile approccio con le persone, che gli servý molto nell'adempimento dei suoi doveri pastorali e nella convivenza all'interno delle comunitÓ religiose che lo ebbero superiore.

Il 24 marzo 1950 aveva pronunciato il giuramento per la difesa della povertÓ. Fu argomento caro al suo apostolato la fedeltÓ al Papa, al cui amore, nel suo ministero sacerdotale, indirizz˛ la zelante cura a servizio specialmente dei giovani e delle anime, nel solco di caritÓ illuminato dagli esempi del nostro Fondatore.

Atti e comunicazioni della Curia Generale, novembre dicembre 1986