Figli della Divina Provvidenza (FDP)

A  B  C  D  E  G  H  I  J  K  L  M  N  O  P  Q  R  S  T  U  V  W  Z

ordine alfabetico per Cognome

 

 Necrologio Figli della Divina Provvidenza (ricordati nel giorno anniversario)  

 

áááááááááááááááá P (95)

 

1.      Pace Antonio

2.      Pachielat Gioachino

3.      Pagella Teresio

4.      Pagliaro Antonio

5.      Paliasso Pierluigi

6.      Palmas Salvatore

7.      Panara Guglielmo

8.      Pancheri Attilio

9.      Pandiani Giuseppe

10.  Pangrazi Luigi

11.  Pankiewicz Dominik

12.  Pannori Mario

13.  Pantezzi Zenone

14.  Paragnin Narciso Giuseppe

15.  Paris Luigi

16.  Parodi Natale

17.  Parodi Pietro

18.  Parodi Silvio

19.  Parola Pietro

20.  Pascotto Antonio

21.  Pasinato Angelo

22.  Pasinato Gino

23.  Pasquali Elvino

24.  Pasquinelli Genefrido

25.  Passera Franco

26.  Patricola Ignazio

27.  Pattarello Giovanni Valdastico

28.  Pavesi Ambrogio

29.  Pawlik Waclaw

30.  Pedrini Cesare

31.  Pedron Adolfo

32.  Pedzik Wadyslaw

33.  Pelizza Giulio

34.  Pelizza Guerrino

35.  Pellacini Luigi Dante

36.  Pellanda Antonio

37.  Pellanda Pietro

38.  Pellizzari Angelo Salvatore

39.  Pellizzer Sebastiano

40.  Penalver Timoteo

41.  Penas Gioacchino

42.  Pensa Carlo

43.  Perciballi Arcangelo

44.  Perduca Arturo

45.  Pereira Dos Santos Luiz A.

46.  Perlo Clemente

47.  Perlo Pietro

48.  Peron Giuseppe

49.  Pesce Maineri Luciano

50.  Petrelli Giuseppe Guerrino

51.  Petruccelli Antonio

52.  Pezzarini Oscar Alcides

53.  Piacente Ottavio

54.  Piazza Giovanni Battista

55.  Picca Francesco

56.  Piccardo Attilio

57.  Piccardo Luigi

58.  Piccinetti Alceo

59.  Piccini Bruno

60.  Piccinini Gaetano

61.  Piccinini Rodolfo

62.  Piccioni Salvatore

63.  Piccoli Luigi

64.  Pieri Antonio

65.  Pietrarelli Ezio

66.  Pietruszka Stanislaw

67.  Pilatowicz Kazimierz

68.  Pilotto Antonio

69.  Pintado Olgis

70.  Pirani Giovanni

71.  Pirazzini Antonio

72.  Pisano Cesare (Frate Ave Maria)

73.  Pitto Francesco

74.  Pizzato Domenico

75.  Pizzelli Giovanni

76.  Plutino Sebastiano

77.  Pokladek Kazimierz

78.  Poletti Pasquale

79.  Poli Genesio

80.  Pollarolo Giuseppe

81.  Pompermayer Alberto

82.  Ponzano Mario

83.  Porcile Gugliemo

84.  Porfiri Giovanni

85.  Porro Giovanni

86.  Porta Gabriele

87.  Pose Alberto

88.  Prochot Josef

89.  Prochot Stanislao

90.  Prosia Francesco

91.  Prosperi Porta Salvatore

92.  Pszczolka Josef

93.  Punta Giuseppe

94.  Puppin Carlo Luigi

95.  Putorti Carmelo

áá Sac. Antonio PACE

  da Vigonza (Padova), morto a Tortona (Alessandria) l'1 ottobre 1954, a 46 anni di etÓ, 26 di Professione e 19 di Sacerdozio. Riposa nel cimitero di Tortona (AL).

Di Pietro e fu Ziliotto Maria, nato a Vigonza (Padova) l'1/11/1907; battezzato ivi, da D. Giacomo Valle, il 21/11 dello stesso anno; cresimato a Padova, nel 1915, da Mons. Pellizza. Fece la sua la Comunione a Venezia.

Chiese ed ottenne di entrare in Congregazione nel 1921 a Venezia, al Manin, dove era stato come alunno per circa dieci anni; lo ricevŔ il Rev.mo Don Pensa.

Ricevette il Sacro Abito a Venezia l'8/12/1921. Fece il suo noviziato a Villa Moffa, sotto la direzione di D. Giulio Cremaschi, nell'anno 1925-26. Emise la sua prima professione a Tortona il 20/4/1928, nelle mani di Don Orione, testi Don Callegari e Don Gemelli.

Il 13/8/1930 aveva pronunciato i suoi SS. Voti perpetui a Tortona, nelle mani di Don Orione, testi Don Pensa e Don Bornini.

Ricevette la Tonsura il 20/12/30. i primi minori il 21/3/31, gli ultimi Minori il 19/12/31, il Suddiaconato il 29-6-33, il Diaconato il 15/8 33; sempre dall'Ecc.za Rev.ma Mons. Grassi, Vescovo di Tortona. il 22/12 34 veniva ordinato Presbitero a Ventimiglia da Mons. Rousset.

Aveva frequentato le elementari a Venezia, conseguendovi la Licenza; ed il ginnasio presso i Padri dell'Istituto Cavanis. Fece la sua filosofia nel Seminario Vescovile di Tortona, salvo un anno (Ottobre 1928 - Giugno 1929) che pass˛ nel Seminario Missioni Estere di Voghera, come insegnante Ginnasiale.

Frequent˛ la Teologia nel Seminario Vescovile di Tortona e, parte, in quello di Alessandria.

Da chierico fece i suoi tre anni di tirocinio successivamente al Dante di Tortona, al Paterno, al San Giorgio di Novi, a Venezia e ad Alessandria, dove nel 1929/30 era assistente capo.

Dopo l'ordinazione Sacerdotale, fu nel 1935 economo al Convitto Paterno; nello stesso anno, per tre mesi, Vice parroco a San Michele, Tortona; pass˛ nel 1936 a Borgonovo (Piacenza) quale Direttore, e vi stette sino al 1946, epoca in cui pass˛ a Messina, Direttore dell'Istituto Don Orione. Vi rest˛ sino all'Ottobre 1951, quando veniva destinato quale Direttore della Casa di Sulmona.

Fece fiorire le case per cui pass˛, santamente industriandosi per il bene di tanti poveri fanciulli. Aveva grande devozione alla Madonna della Consolata: devozione che cerc˛ incrementare, seguendo in ci˛ le orme di S. Pio X, che l'aveva benedetta, e di Don Orione, che l'aveva propagata.

Lavor˛ quasi sino alla morte: si pu˛ dire che la morte l'ha colto in piedi. Quando il male che doveva condurlo alla morte gli rese impossibile il lavoro, fu, per breve tempo a Torino, a Cuneo per cure. Era a Tortona per la festa della GUARDIA. Aveva capito che la morte era sulla soglia: vi si trattenne, nella Casa Madre, e vi si spense dolcemente e santamente l'1/10/1954, confortato dai Santi Sacramenti, circondato dall'affetto dei Confratelli.

Atti e comunicazioni della Curia Generale (Don Orione)