Figli della Divina Provvidenza (FDP)

A  B  C  D  E  G  H  I  J  K  L  M  N  O  P  Q  R  S  T  U  V  W  Z

ordine alfabetico per Cognome

 

 Necrologio Figli della Divina Provvidenza (ricordati nel giorno anniversario)  

 

 

A (40)

 

1.      Abalos Americo Miguel

2.      Acevedo Juan

3.      Achramiej Piotr

4.      Acquaotta Serafino fra Umile

5.      Adaglio Giuseppe

6.      Adobati Egidio

7.      Aggio Angelo

8.      Agostini Fioravante

9.      Agustin Esteban

10.  Albera Paolo

11.  Albergucci Roberto

12.  Albertazzi Dalmazio

13.  Alexandre Geraldo Pedro

14.  Alferano Carlo

15.  Alice Andrea Giuseppe

16.  Aliprandi Eugenio

17.  Allione Vincenzo

18.  Alonzo Tomas

19.  Alpeggiani Luigi

20.  ┴lvarez Martýnez Miguel

21.  Alves Camilo JosŔ

22.  Alvigini Giambattista

23.  Ambrus Juan

24.  Ancelliero Giorgio

25.  Andrada Dante Luis

26.  Andreani Pietro

27.  Andreos Mansueto

28.  Andretta Marco

29.  Andriollo Giovanni

30.  Andrysiewicz Vincenzo

31.  Antonello Fedele

32.  Antoniewicz Stanislaw

33.  Anzolin Benedetto

34.  Argenti Giuseppe

35.  Arlotti Francesco

36.  Arrue Peiro Antonio

37.  Aureli Giuseppe

38.  Azzalin Mario

39.  Azzaro Giuseppe

40.  Azzoli Paolo

Fratel Juan ACEVEDO 

  tornato alla casa del Padre nel Piccolo Cottolengo di Claypole (Argentina)il 26 agosto 2008. Era nato a Empedrado - Corrientes (Argentina), il 12 giugno 1921, aveva  87 anni di etÓ, 63 di  Professione.

    Piamente tornato alla Casa del Padre il 26 agosto 2008, nel Piccolo Cottolengo di Claypole (Argentina), a 87 anni d'etÓ e 63 di Professione religiosa.

Era nato il 12 giugno 1921 a Empedrado nella Provincia argentina di Corrientes dove rimase fino all'etÓ di 19 anni, aiutando il padre nei lavori di casa.

Conobbe ed entr˛ nell'Opera della Divina Provvidenza incontrando P. JosÚ Zanocchi, colÓ inviato missionario da Don Orione, che lo accolse 1' 11 gennaio 1941 nella sede di Carlos Pellegrini 1441 a Buenos Aires, facendogli poi completare le primarie fino al quinto grado. Deciso ad entrare nella Piccola Opera, Juan, dopo aver ricevuto l'abito religioso dalle mani del P. JosÚ Dutto, fece il noviziato a Claypole sotto la guida di P. Luis Alpeggiani, coronandolo con la professione dei primi voti di povertÓ, castitÓ e obbedienza nelle mani di P. Zanocchi a Claypole, 1' 11 febbraio 1945, rinnovandoli annualmente fino alla Professione perpetua dell'11 febbraio 1949.

Dopo i voti, Fr. Juan fu assegnato come cuoco alla comunitÓ di Villa Lugano a Buenos Aires, dedicandosi con amore per cinque anni, sempre disponibile anche ai piccoli lavori di manutenzione. Continu˛ queste mansioni per altri quattro anni nel noviziato di Claypole ('50-'54). Trascorsi due anni come portinaio e centralinista nella casa della direzione provinciale, fu poi per un anno assistente dei ragazzi del collegio di Tigre, cinque in quello di Cuenca ('57-'62), continuando in quello di Mercedes fino al 1972.

Dopo un altro biennio alla casa provinciale di Carlos Pellegrini, dal 74 al 77 fu nuovamente a Mercedes, poi all'Hogar di San Francisco di Cˇrdoba coşme assistente e infermiere, fino al 1979. Ebbe questi incarichi anche nel Cottolengo di Claypole per 10 anni ('79-'89). Fu poi mandato nella comunitÓ di Barranqueras, donando le sue capacitÓ come consigliere e "factotum" a bene di tutti fino al 1997.

Il confratello, che non aveva una florida salute, specialmente dopo l'intervento di pneumo-torace avuto nel 1948, fu destinato al Piccolo Cottolengo di Claypole per una migliore assistenza fisica e spirituale. Dal 1997 vi risiedeva, aiutando nel possibile, ma soprattutto coltivando le virt¨ orionine, testimoniando lo spirito di famiglia, di preghiera e di amore alla Congregazione, al Papa e alle anime, tutto offrendo come purificazione e preparazione al definitivo incontro col Signore, avvenuto il 26 agosto 2008.

I funerali si svolsero nella Cappella che conserva il cuore di Don Orione a Claypole, con successiva sepoltura nel locale cimitero della Congregazione, accanto a tanti altri confratelli che lo hanno preceduto nel Regno di Dio.

Atti e Comunicazioni della Curia Generale (Don Orione), maggio agosto 2008 n. 226.