Figli della Divina Provvidenza (FDP)

A  B  C  D  E  G  H  I  J  K  L  M  N  O  P  Q  R  S  T  U  V  W  Z

ordine alfabetico per Cognome

 

 Necrologio Figli della Divina Provvidenza (ricordati nel giorno anniversario)  

  

 

A (40)

 

1.      Abalos Americo Miguel

2.      Acevedo Juan

3.      Achramiej Piotr

4.      Acquaotta Serafino fra Umile

5.      Adaglio Giuseppe

6.      Adobati Egidio

7.      Aggio Angelo

8.      Agostini Fioravante

9.      Agustin Esteban

10.  Albera Paolo

11.  Albergucci Roberto

12.  Albertazzi Dalmazio

13.  Alexandre Geraldo Pedro

14.  Alferano Carlo

15.  Alice Andrea Giuseppe

16.  Aliprandi Eugenio

17.  Allione Vincenzo

18.  Alonzo Tomas

19.  Alpeggiani Luigi

20.  ┴lvarez Martýnez Miguel

21.  Alves Camilo JosŔ

22.  Alvigini Giambattista

23.  Ambrus Juan

24.  Ancelliero Giorgio

25.  Andrada Dante Luis

26.  Andreani Pietro

27.  Andreos Mansueto

28.  Andretta Marco

29.  Andriollo Giovanni

30.  Andrysiewicz Vincenzo

31.  Antonello Fedele

32.  Antoniewicz Stanislaw

33.  Anzolin Benedetto

34.  Argenti Giuseppe

35.  Arlotti Francesco

36.  Arrue Peiro Antonio

37.  Aureli Giuseppe

38.  Azzalin Mario

39.  Azzaro Giuseppe

40.  Azzoli Paolo

               Sac. TOMAS ALONZO

       da Atri (Teramo), passato al Signore il 5 ottobre 1991 in Claypole (Argentina), a 83 anni di etÓ, 55 di professione e 46 di sacerdozio.

Nato in Italia il 5 febbraio 1908 dove fece l'agricoltore sino al 28 novembre 1926. Si trovava in Argentina presso i Padri dei Sacri Cuori come sacrista ed impegnato nell'Azione Cattolica e in altri movimenti cattolici, quando, nel 1934 conobbe Don Orione che predicava in varie chiese di Buenos Aires e specialmente in San Carlo dei Salesiani. Il 4 gennaio 1935 era accolto dallo stesso Don Orione, che il 13 aprile successivo gli imponeva il solito abito in Lan¨s, dove a Conzo anche faceva il noviziato, pronunciando la prima professione religiosa nel santuario di Lujan il 18 gennaio 1936: la seconda professione ebbe la consolazione, nel 1937, di farla nelle mani del fondatore Don Orione. Dopo gli studi ginnasiali, liceali e di teologia, fatti in Claypole, fu ordinato sacerdote dall'arcivescovo Mons. Aragone in Villa Calzada, il 22 dicembre 1945. Dal 1945 al 1957 venne applicato come economo al Piccolo Cottolengo di Claypole, distinguendosi per una caratteristica attitudine nel raccogliere gli aiuti per i suoi poveri, instancabile e cordiale nell'avvicinare i benefattori, industrioso nelle forme tipiche di una questua di altri tempi.

Nel 1958 fu destinato a Nueva Pompeja, rimanendo ugualmente incaricato delle maggiori provvigioni anche per il Piccolo Cottolengo di Claypole, Avellaneda, San Miguel. Tipica, insostituibile figura, conosciutissima, in Argentina, di pellegrinante della caritÓ per i pi¨ poveri e sofferenti, simbolo, con i suoi poveri mezzi di trasporto, di una volontÓ di bene che commoveva, e vero strumento della Divina Provvidenza per i suoi beneficati.

Fu tra i primi nostri che andarono a dar vita al Santuario mariano di Itati, mentre fu lui ad acquisire il primo terreno per il Piccolo Cottolengo, dý Claypole, assistendo con Don Orione alla collocazione della prima pietra, (aprile 1935).

Da dieci anni aveva disturbi al cuore e portava l'apparecchio, ma continu˛ fedelmente il suo ministero sacerdotale presso istituti e Suore, zelante sin che la salute lo sorresse. Parlava spesso di Don Orione al quale si riferiva ad ogni occasione, dimostrando amore singolare al Fondatore e a tutta la Congregazione.

Atti e comunicazioni della Curia Generale, settembre ľ dicembre 1991